PON Ricerca e Innovazione: 42 milioni € per i dottorati innovativi con caratterizzazione industriale

06/06/2017

Pubblicato il nuovo bando per investimenti a favore del capitale umano nelle università delle 8 regioni interessate dal Programma.

Con il D.D. 5 giugno 2017, n.1377, il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca (MIUR) prosegue l'attuazione delle misure a sostegno del capitale umano  previste dal PON Ricerca e Innovazione 2014-2020 - Asse I "Investimenti in capitale umano" - Azione I.1 "Dottorati Innovativi con caratterizzazione industriale". L'intervento si inserisce all'interno del Programma Nazionale della Ricerca 2015-2020 e prevede il finanziamento di borse di dottorato di durata triennale cofinanziate dal Fondo Sociale Europeo (FSE) per un valore complessivo di 42 milioni di euro, ben 30 milioni in più rispetto al bando precedente.

Il provvedimento, perfettamente correlato alla programmazione degli atenei  per i bandi dei corsi di dottorato XXXIII ciclo, è rivolto alle Università statali e non statali riconosciute dal MIUR  con sede amministrativa e operativa nelle Regioni in ritardo di sviluppo (Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia) e nelle Regioni in transizione (Abruzzo, Molise, Sardegna). Le Università, in possesso dei requisiti indicati dal bando, possono presentare proposte progettuali con relativa domanda di finanziamento per richiedere l'attivazione di percorsi di dottorato di ricerca innovativo con caratterizzazione industriale  per l'anno accademico 2017/2018 per la frequenza di percorsi da svolgersi obbligatoriamente anche all'estero e presso le imprese.

Questa misura permetterà alle Università delle otto Regioni del Mezzogiorno di accrescere l'attrattività dei propri percorsi di dottorato in collaborazione con imprese e soggetti internazionali di eccellenza. L'intervento, infatti, intende valorizzare la sperimentazione  avviata con il primo bando riguardo l'innovativa modalità di collaborazione con il mondo imprenditoriale  per consentire ai dottorandi di qualificare "in senso industriale" le proprie esperienze formative e di ricerca, con previsione di ricadute sia sul tessuto produttivo dei territori interessati dal programma sia occupazionali, successive al conseguimento del dottorato.

Il bando, inoltre, tiene contodelle traiettorie di sviluppo identificate nell'ambito della Strategia Nazionale di Specializzazione Intelligente 2014/2020, con una particolare attenzione ai fabbisogni relativi alla strategia di trasformazione del manifatturiero di Industria 4.0 e dei temi della formazione e delle competenze del settore dei "big data".

Novità attuativa di questo intervento è rappresentata dall'utilizzo dei cosiddetti  costi standard per la rendicontazione delle operazioni finanziate, come previsto dal Regolamento Delegato (UE) 2017/90, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dell'Unione europea del 19 gennaio 2017, che consentirà un notevole risparmio in termini gestionali per i soggetti coinvolti e sarà utilizzata da numerose Regioni per l'attuazione di interventi similari.

Le domande dovranno pervenire nelle modalità indicate dal bando entro le ore 12.00 del 24 luglio 2017  e potranno essere presentate a partire dal 3 luglio 2017  sul sito CINECA http://dottorati.miur.it.

Approfondimenti e risorse

  • Decreto Direttoriale n. 1377 del 05/06/2017 - 05/06/2017
    Bando dottorati innovativi a caratterizzazione industriale – XXXIII ciclo. Pubblicato nelle more della registrazione da parte degli organi di controllo
    Decreto 1377   
  • Decreto Direttoriale n. 1377 del 05/06/2017 - Disciplinare - 05/06/2017
    Disciplinare di attuazione bando dottorati innovativi a caratterizzazione industriale – XXXIII ciclo - Pubblicato nelle more della registrazione da parte degli organi di controllo.
    Disciplinare del DM1377